Info: +39 0721 482733

Via Gagarin, 173 Pesaro

Lun/Ven: 09:00 - 18:00

Assistenza e Informazioni

Finanziamenti Agevolati

Approfitta degli Incentivi

Riscaldare la casa con impianti a convenzione e ad irraggiamento

riscaldare la casa con impianti di irraggiamento

Riscaldare la casa è una vera e propria arte. Quando scegliamo un nuovo impianto di riscaldamento, dobbiamo tenere in mente il nostro comfort, l’inquinamento ambientale ed il risparmio energetico. Entrano in gioco fattori quali: la diffusione del calore negli ambienti, il metabolismo energetico della casa ed i ponti termici generati dagli infissi che variano la temperatura da stanza a stanza.

Insomma, riuscire a generare il giusto comfort termico è tutt’altro che semplice. Vediamo le principali tecniche di riscaldamento e alcuni impianti che possono generare il giusto calore al minor impiego di energia.

Riscaldare la casa, meglio utilizzare impianti a convenzione o a irraggiamento?

Normalmente, gli impianti con cui riscaldiamo le nostre case funzionano attraverso due differenti modalità: irraggiamento e convenzione.

Impianti ad irraggiamento

Gli impianti ad irraggiamento utilizzano le onde elettromagnetiche per riscaldare la casa (un meccanismo simile a quello per cui il calore emesso dal sole raggiunge la terra). La radiazione emessa dagli impianti si propaga negli ambienti e viene assorbita dai corpi con cui entra in contatto, generando calore.

Gli impianti ad irraggiamento più comuni sono: stufe e camini, i pannelli riscaldanti a parete e a pavimento, i sistemi di riscaldamento a battiscopa.

Impianti a convenzione

Un sistema a convenzione trasferisce il calore all’aria circostante e questa va a riscaldare le superfici con cui entra in contatto. Impianti di questo tipo hanno bisogno di una notevole superficie per riscaldare adeguatamente gli ambienti e spesso non generano flussi d’aria omogenei, tuttavia richiedono un impiego di combustibile inferiore agli impianti ad irraggiamento.

Gli impianti a Convenzione più comuni sono: i termosifoni, gli impianti multi split, le stufe canalizzate ed i climatizzatori con pompa di calore.

In conclusione, quali impianti dobbiamo scegliere per riscaldare la casa?

Gli impianti a riscaldamento radiante diffondo il calore in maniera più uniforme, quelli a convenzione, al contrario, possono dare origine a moti di calore turbolenti e sono più soggetti alle muffe (solo se non vengono installati e curati con la dovuta attenzione). Tuttavia questi ultimi presentano costi di manutenzione e combustibile inferiori.

Valutate con attenzione i bisogni della vostra casa e rivolgetevi agli esperti Climatek di Pesaro, prima di prendere la vostra decisione.

pulsante

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. *Campi obbligatori.