Info: +39 0721 482733

Via Gagarin, 173 Pesaro

Lun/Ven: 09:00 - 18:00

Assistenza e Informazioni

Finanziamenti Agevolati

Approfitta degli Incentivi

Calcolare il corretto dimensionamento del climatizzatore

dimensionamento climatizzatore pesaro

L’estate è ormai alle porte e come ogni anno è arrivato il momento di provvedere all’installazione di climatizzatori e condizionatori domestici capaci di assicurare un clima interno mite e confortevole. Tuttavia quando si procede alla scelta dell’impianto occorre prestare attenzione al dimensionamento del climatizzatore ovvero alla potenza erogata in relazione alla superficie e soprattutto al volume dell’edificio. I consulenti di Climatek, azienda di Pesaro che si occupa di impianti di climatizzazione e riscaldamento, offrono un servizio di assistenza di altissimo livello per l’installazione di condizionatori e climatizzatori domestici dimensionati alle esigenze di ognuno.

Vantaggi derivanti dal corretto dimensionamento del climatizzatore domestico

Quali sono i vantaggi che derivano da un corretto dimensionamento del climatizzatore? È evidente che un qualsiasi impianto elettrico consuma energia in base all’utilizzo che se ne fa: nel caso del climatizzatore, in particolare, occorre valutare con attenzione il volume dell’edificio in modo da non sovrastimare la potenza necessaria. In questo modo è possibile da un lato ottenere un risparmio notevole in termini di costi energetici, in quanto l’impianto lavorerà di meno erogando meno potenza, e dall’altro ridurre l’impatto sull’ambiente riducendo l’emissione dei gas serra. Tutto questo, tuttavia, è possibile solo rivolgendosi ad esperti del settore come Climatek in grado di fornire indicazioni precise sul dimensionamento dell’impianto.

Unità di misura per il dimensionamento del climatizzatore

Ma come si calcola il corretto dimensionamento del climatizzatore? Il BTU (British Thermal Unit) è l’unità di misura normalmente utilizzata per calcolare il fabbisogno termico di un ambiente in relazione all’impianto. Più in dettaglio il BTU è definito come “la quantità di calore richiesta per alzare la temperatura di 1 libbra (ovvero 453,59237 grammi) di acqua da 39 °F a 40 °F (3.8 °C a 4.4 °C)” (Wikipedia). Assumendo questa unità di misura è dunque possibile prevedere il dimensionamento dell’impianto di condizionamento in rapporto al volume d’aria presente nell’edificio.

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. *Campi obbligatori.